Consiglio Nazionale
per l'Alta Formazione
Artistica e Musicale

Salta l'indice della pagina

Indice della pagina

I componenti del CNAM

Ficola Daniele

    Daniele  Ficola

  • Data di nascita:
    13 July 1956
  • Luogo di nascita:
    Palermo
  • Istituzione/Organizzazione:
    Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo

Biografia

Nato a Palermo nel 1956, dopo avere conseguito la maturità classica si laurea in Filosofia con lode presso l'Università della sua città discutendo una tesi dal titolo: Effetti intrinseci ed estrinseci. L'Affetto come ornamento nella teoria musicale tra rinascimento e barocco, preparata sotto la guida di Amalia Collisani. Dopo la laurea segue i corsi di storia della musica medievale di Certaldo e i seminari di Canto Gregoriano di Cremona tenuti da Luigi Agustoni e Nino Albarosa.

Dal 1982 collabora con l'Istituto di storia della musica dell'Università di Palermo (oggi Dipartimento Aglaia) dove svolge attività didattica e di ricerca in collaborazione con Paolo Emilio Carapezza e Giuseppe Collisani. Frutti di tale attività sono numerose pubblicazioni e edizioni di musiche di autori secenteschi inserite nelle collane «Puncta» (Palermo, Flaccovio) e «Musiche Rinascimentali Siciliane» (Firenze, Olschki), tra cui la monumentale edizione dell'Opera V di Bonaventura Rubino: Vespro dello Stellario con Sinfonie ed altri Salmi.

Parte delle sue pubblicazioni sono state tradotte, recensite o segnalate da riviste specializzate internazionali. Ha collaborato con riviste musicologiche («Studi Musicali», «Nuova Rivista Musicale Italiana», «Le Fonti Musicali d'Italia»), con dizionari enciclopedici («The New Grove Dictionary of Music and Musicians»), con la rivista di studi di estetica «Nuovo Romanticismo» e con «Avidi Lumi», rivista della Fondazione Teatro Massimo di Palermo. Ha curato un volume di saggi raccolti nei Quaderni del Conservatorio (Palermo, 1988). Recentemente ha collaborato con la nuova Enciclopedia della Sicilia edita da Franco Maria Ricci. E' stato consulente della RAI per la realizzazione della parte musicale di due documentari sui castelli di Sicilia. E' membro del comitato scientifico della rivista HI Art, periodico dell'Alta Formazione Artistica e Musicale.

Dal 1986 è docente di Storia della Musica presso il Conservatorio «Vincenzo Bellini» di Palermo. Durante gli anni di insegnamento al Conservatorio arricchisce le sue esperienze didattiche organizzando a Palermo il Convegno «Conservatori e nuove professionalità» per conto dell'Ispettorato per l'Istruzione Artistica del Ministero della Pubblica Istruzione. Dal 2000 è coordinatore del Dipartimento di Musica Antica.

Dall'anno accademico 2004/05 ricopre l'incarico di  Bologna promoter" per il Conservatorio di Palermo ed ha partecipato ai convegni organizzati dal MIUR a Verona, all'Aquila e a Trieste sul tema  "L'internazionalizzazione dell'Afam". Ha fatto parte del gruppo  "musica antica" in occasione del convegno di Milano sulla nuova didattica dei Conservatori. Nel 2005 è stato eletto tra i rappresentanti dei docenti del Consiglio Accademico del Conservatorio di Palermo, incarico che gli è stato rinnovato anche per il triennio 2008/2011. Ha organizzato nello stesso Conservatorio la Giornata di Studi  "La riforma dell'Afam: stato attuale e prospettive".

E' stato promotore dei convegni presso i conservatori di Firenze e Vicenza sul tema: "La musica antica nelle istituzioni AFAM: nuove prospettive in vista del protocollo europeo di Bologna" con il patrocinio del Miur.
Dall'anno accademico 2003/04 è professore a contratto di Prassi esecutiva della musica antica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Palermo, corso di laurea in Discipline della musica

Parallelamente all'attività musicologica e didattica si è dedicato allo studio del flauto diritto frequentando corsi tenuti in Italia e all'estero da Gabriel Garrido, Amico Dolci, Roberto Festa, Kees Boeke. Nel 1988 fonda l'Associazione per la musica antica «Antonio Il Verso», della quale è direttore artistico dal 1992.
Dal 2000 è membro fondatore e consigliere di amministrazione del Réseau Européen de Musique Ancienne (REMA), con sede ad Ambronay, che raccoglie le più importanti istituzioni europee di musica antica. Obiettivo principale di questa rete è quello di creare ulteriori spazi concertistici, oltre che ai grandi nomi, anche alle nuove generazioni di musicisti.

Dal 2006 è componente eletto del Consiglio Nazionale per l'Alta Formazione Artistica e Musicale (CNAM) ed è stato inoltre designato dai membri dello stesso Consiglio quale componente effettivo della Corte di Disciplina, del Gruppo di lavoro misto CUN - CNAM, del gruppo di lavoro sul Diritto allo studio. Musica. Recentemente è stato chiamato a far parte nel nuovo "Comitato nazionale per l'apprendimento della musica pratica" presieduto da Luigi Berlinguer.

Calendario Adunanze

Calendario Adunanze

Piede della pagina

In collaborazione con CASPUR